Esportazioni

Esportazioni

Devi esportare un veicolo all’estero? Vieni presso la nostra Delegazione e in tempi brevi procederemo alla definitiva "Cessazione della circolazione per esportazione". Devi sapere, però, che la richiesta di radiazione per esportazione può essere presentata solo dopo che il veicolo è stato trasferito all’estero e immatricolato con nuove targhe straniere oppure nel caso in cui il veicolo sia stato esportato, ma non ancora reimmatricolato all’estero, la radiazione per esportazione può essere richiesta allegando idonea documentazione comprovante l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero (ad es. documento di trasporto o CMR, bolla doganale ecc.).

Ulteriori Informazioni.


Per i veicoli esportati in Paesi UE ma non ancora reimmatricolati, il documento di trasporto (ad es. il CMR o Lettera di vettura internazionale), che può essere allegato in fotocopia, deve comprovare l’avvenuta esportazione del veicolo attraverso l’indicazione della targa o del telaio e deve essere integrato con la ricevuta di consegna al destinatario estero.


P
er i veicoli esportati in Paesi extra UE ma non ancora reimmatricolati, in alternativa al documento di trasporto può essere allegata la bolla doganale (in fotocopia).


C
onsigliamo sempre, al momento di effettuare la radiazione per esportazione di controllare eventuali fermi amministrativi sul veicolo attraverso una visura che possiamo fare direttamente noi attraverso il nostro portale.


Se sul veicolo da esportare è iscritto al PRA un provvedimento di fermo amministrativo occorrerà prima cancellare il fermo amministrativo (dopo aver pagato le somme dovute al concessionario dei tributi) e dopo richiedere la "Cessazione della circolazione per esportazione".


Nel caso in cui sul veicolo da esportare risulti iscritta un’ipoteca non ancora scaduta, un pignoramento o un sequestro, deve essere allegato un atto comprovante l’assenso alla radiazione da parte del creditore o dell’autorità competente.

Chi può richiedere l'esportazione:


La richiesta di “Cessazione della circolazione per esportazione del veicolo deve essere firmata dall'intestatario del veicolo, dall'erede o dal proprietario che, per qualsiasi motivo, non risulti intestatario al PRA.


La richiesta può essere effettuata presso la nostra sede attraverso lo Sportello Telematico dell'Automobilista STA.
Non ti preoccupare di compilare modelli e pagare bollettini, porta la documentazione in tuo possesso presso i nostri uffici e pensiamo a tutto noi, anche alla traduzione dei documenti.


Per richiedere la radiazione per esportazione è necessario presentare la seguente documentazione:


• Copia della Carta circolazione estera o attestazione di avvenuta immatricolazione estera (in caso di esportazione in un Paese extra UE è necessaria anche la traduzione asseverata di tali documenti);
• Solo per i veicoli esportati ma non ancora reimmatricolati all’estero è necessario allegare anche la Carta di circolazione, le targhe, il Certificato di proprietà (CdP) oppure Foglio Complementare e copia del documento comprovante l’avvenuta esportazione (ad es. documento di trasporto o CMR, fattura per operazione intracomunitaria ex art. 41 D.L. 331/93, bolla doganale ecc.)
• Se la richiesta è presentata dall’avente titolo non intestatario al PRA è necessario allegare anche il titolo di acquisto in originale (atto di vendita, provvedimento della Pubblica Amministrazione, verbale di vendita all’asta, accettazione di eredità ecc.) redatto nelle forme prescritte dalla legge.


I
l PRA, a seguito della richiesta, rilascia il Certificato di Radiazione. Con l’esportazione definitiva del veicolo, questo cessa di essere iscritto nel Registro Automobilistico.

Dal periodo impositivo successivo alla data del rilascio del Certificato di Radiazione, si interrompe infatti l'obbligo del pagamento della tassa automobilistica (bollo auto).


E’
importante sapere che un veicolo radiato per l’estero ma mai realmente portato via dall’Italia può essere reiscritto al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e alla Motorizzazione ed avere nuovi documenti e nuove targhe. Per maggiori informazioni vieni presso di noi


Per ulteriori informazioni contattaci oppure vieni presso i nostri uffici